Visita fotografica alla Certosa di Pavia


La Certosa di Pavia si trova nell’omonimo comune, otto chilometri a nord della splendida città sul Ticino, seguire le indicazioni in tangenziale, poi sempre dritti costeggiando il naviglio).

Immagine

Immagine

La sua facciata gotica si staglia meravigliosa e imponente, elegantissima, d’un bianco luminoso, in fondo ad un ampio cortile d’accesso. Lasciatevi affascinare per qualche momento dalle ricchissime decorazioni della facciata (bassorilievi, sculture e innumerevoli lavorazioni)

Immagine

Immagine

L’interno (in cui è vietato fare foto) è straordinariamente monumentale, ben illuminato dal rosone che domina la porta d’ingresso; grandi statue, decorazioni, colonne e soffitti affrescati con colori vivaci.

Un monaco conduce nella visita guidata. Si comincia dalle sculture funebri di Beatrice d’Este e Ludovico il Moro, che portarono avanti i lavori di costruzione della chiesa, iniziati dai Visconti. Si passa poi al coro, con le meravigliose decorazioni lignee e gli affreschi. Non dimenticate di dare uno sguardo al soffitto, in corrispondenza della cupola affrescata.

La visita prosegue con il Chiostro minore, forse l’angolo più affascinante della Certosa.Immagine

Immagine

Si passa poi al refettorio, impreziosito da una magnifica Ultima Cena

Immagine

La visita guidata si conclude nel Chiostro maggiore, circondato dalle celle dei monaci, ognuna collegata ad un piccolo orto.

Immagine

 

Non vi ho voluti tediare con lunghe spiegazioni o presentazioni, meglio affidare tutto alle foto. 

La Certosa di Pavia è un capolavoro di arte votato alla fede: tappa irrinunciabile in un giro del Pavese.