Quattro itinerari turistici nella Provincia di Pavia


Ripropongo in questa sede un mio vecchio articolo, pubblicato sul settimanale “La Lomellina” il 27/03/2013

Nella tarda mattinata di sabato 23 marzo, presso la Sala dell’Annunciata in Piazza Petrarca, a Pavia, è stato presentato un nuovo progetto di sviluppo turistico della Provincia di Pavia. Erano presenti in qualità di oratori il Presidente Daniele Bosone, l’Assessore al turismo della Provincia Emanuela Marchiafava e Riccardo Lorenzino, fondatore della Hapax Editore di Torino, che ha vinto la gara d’appalto per la realizzazione del progetto. Tra il pubblico numerosi amministratori locali. L’ambiziosa iniziativa comprende quattro itinerari turistici, corrispondenti alle aree geografiche di maggior interesse della nostra provincia: Lomellina, Pavia città e zone limitrofe, le tre valli dell’Oltrepò e l’Alto Oltrepò. Il territorio lomellino avrà una parte fondamentale nel progetto grazie alle sue ricchezze storiche, artistiche e naturali che, unite al paesaggio suggestivo e ai prodotti tipici di qualità, comincia ad essere meta di grande interesse per i turisti del Nord Europa, in particolare belgi e olandesi. L’itinerario lomellino attraverserà tutti i centri maggiormente rappresentativi, come Lomello, Vigevano, Mortara, Breme, Sartirana, Garlasco e molti altri, alla scoperta della terra delle risaie, tra castelli, piazze, borghi rurali, antichi cascinali, chiese, arte e sapori d’altri tempi. Tra gli strumenti in preparazione, depliant e cartine turistiche, disponibili gratuitamente in tutti i punti di maggior frequentazione: bar, ristoranti, alberghi, esercizi commerciali; questo affinché ogni esercente possa sentirsi partecipe della promozione della propria terra. Inoltre, i curatori del progetto sono già impegnati da oltre un anno nella produzione di una grande guida del territorio provinciale, immenso compendio di tutta la storia, la cultura e la tradizione della provincia pavese. Tutto il materiale sarà ovviamente disponibile in internet, dove verrà realizzato un database con tutte le informazioni di interesse turistico. L’intero progetto (ultimato per 2/3) sarà presentato all’Expo di Milano 2015. Finalmente un’idea di sviluppo sostenibile, volta a salvaguardare e valorizzare il territorio, un’occasione per la Lomellina di riscoprire se stessa e prendere coscienza della propria bellezza e della necessità di preservarla. L’Assessore Marchiafava è stata molto esplicita a riguardo: “E’ evidente che un piano di sviluppo di questo tipo non può essere compatibile con modelli differenti, come autostrade e discariche”. Una frecciata, molto chiara, ai sindaci: no alla devastazione del suolo, no all’autostrada Broni-Mortara. Il futuro parte da qui.

Stefano Badini

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...